Articolo Piruea Ex Zangrando

Fonte: La Tribuna di Treviso

Breda. Polemica in vista delle elezioni in programma la prossima primavera I Popolari: «Riqualificazione ex tessitura Zangrando, un progetto fantasma»

BREDA. Si accende la polemica sulla ricandidatura alle amministrative del sindaco Rossetto con le opposizioni che denunciano il sostanziale abbandono di intere aree di Breda come l’area ex Zangrando o le ex case Ater in via Europa. In vista delle elezioni della prossima primavera Rossetto ha già presentato alcuni progetti da realizzare per il prossimo quinquennio. Tra questi: nuove piste e percorsi ciclopedonali, il nuovo polo sportivo e scolastico del capoluogo e un nuovo impianto di illuminazione pubblica a basso consumo (Led). Per l’opposizione si tratta semplicemente di progetti faraonici.

Duro il commento dei Popolari per Breda sull’attuale giunta. «Sono progetti per non fare niente, mentre abbiamo il paese nella semioscurità con metà lampioni accesi lungo le strade e nelle piazze, spenti nel 2012 proprio per decisione dell’attuale sindaco», spiega il coordinatore dei Popolari Walter Tuon.

 

Le zone abbandonate al degrado sono l’area ex case Ater in via Europa, il palazzetto dello sport in via San Pio X, l’area ex Zangrando in via San Pio X, l’ex tranceria T4 in via Dal Vesco, l’ex bar in piazza Olivi, il fabbricato rurale dietro le poste in piazza Italia, l’edificio ex panificio in via Trento Trieste, l’edificio ex bar Enal in via Roma. «Oltre ai Piruea, anche il progetto faraonico da 10 milioni e 866 mila euro per la riqualificazione dell’area ex tessitura Zangrando, presentato dal sindaco Rossetto, è rimasto un progetto fantasma», afferma Tuon.

Rivedendo questo vecchio articolo apparso sulla Tribuna appena prima delle Amministrative a Breda di Piave ci sorge spontanea una domanda: Che fine ha fatto questo progetto? Serviva solamente come pretesto elettorale? Crediamo che molti Bredesi siano interessati a questo tema, e sarà nostro impegno indagare in modo che vengano rese pubbliche le intenzioni del Sindaco Rossetto.

Annunci

Articolo Breda Ex zangrando

BREDA. Torna all’asta, per la terza volta, l’ex area di via Trento Trieste, che ha ospitato la storica tessitura Zangrando. La gara è prevista oggi alle 12. Il prezzo base d’asta è fissato dal curatore fallimentare a un milione 250 mila euro. Un prezzo di molto inferiore rispetto alle due precedenti aste. Nell’area, collocata nel centro del paese, le piante stanno avendo il soppravvento. L’interno della folta vegetazione, naturalmente, è anche il rifugio di topi e altri animali che, a volte, escono dall’area per passeggiare tranquillamente lungo la strada provinciale 59 e sui marciapiedi adiacenti i negozi e locali pubblici di piazza Italia. La tessitura Zangrando fu chiusa negli anni ’80, nove anni fa era stata acquistata da un privato che, sulla base di un piano presentato in Comune, prevedeva la demolizione del vecchio fabbricato (già abbattuto) e la realizzazione di una nuova zona residenziale e commerciale. Purtroppo la crisi economica ha messo in difficoltà il nuovo proprietario, che ha dichiarato il fallimento. Anche il sindaco Moreno Rossetto il 5 ottobre 2012 presentò un nuovo progetto di riqualificazione urbana, che prevedeva il profondo cambiamento del volto del centro del paese. A distanza di quasi 5 anni non c’è traccia degli interventi previsti.

By Galliano Pillon

GIOCO D’AZZARDO, UNA MALATTIA SOCIALE

ELEZIONI COMUNALI SPRESIANO

San Biagio di Callalta - Movimento 5 Stelle

Ai cortesi cittadini di SPRESIANO.
Con queste poche righe vogliamo annunciare che il MoVimento 5 Stelle Spresiano sarà presente alle prossime elezioni comunali. In campagna elettorale c’è l’abitudine di tutti i partiti o lista civiche di fare il giro delle varie frazioni alla ricerca di voti, il cittadino improvvisamente diventa importante, finora la sua presenza, c’era o non c’era, non interessava molto. NOI NON LO FAREMO, semplicemente perché non siamo partiti alla ricerca di consenso, non appariremo d’incanto prima delle elezioni e non spariremo subito dopo. Noi siamo cittadini, semplici cittadini che si sono messi assieme ed hanno deciso di mettersi al servizio del paese, ognuno mettendo le proprie capacità e le proprie conoscenze al servizio della comunità, e riteniamo che la partecipazione attiva del cittadino alla vita della comunità sia un pilastro fondante di una buona politica. Il MoVimento 5 Stelle è alla costante ricerca di cittadini attivi che…

View original post 118 altre parole

GOVERNO RENZI E IL SALVA SILVIO

San Biagio di Callalta - Movimento 5 Stelle

Eccoci finalmente nel 2015, l’anno della svolta, della volta buona, l’anno della ripresa, l’anno del rilancio dell’Italia, l’anno delle riforme, una al mese, così dice Renzi, anzi ridice Renzi, dato che queste affermazioni paiono essere già note agli osservatori più attenti e ormai anche ai più distratti. Pochi ricordano quando Matteo Renzi, non ancora presidente del Consiglio, scriveva a Berlusconi di non lasciare porte aperte  per lui e di chiuderle perché faceva freddo, non immaginando allora che Renzi intendesse chiudere le porte di Silvio e spalancare quelle del  partito Democratico, quella  per accedere al Nazareno , quella per accedere alla riforma della Costituzione, quelle per accedere alla nomina del prossimo presidente della Repubblica, quest’ultima porta rimasta aperta adducendo al fatto che siccome Berlusconi ha partecipato a nomine di Ciampi e Napolitano non si vede il motivo per cui non debba partecipare alla scelta del nuovo presidente della Repubblica, pare che…

View original post 587 altre parole

Alessandra Moretti per il Veneto, l’amica ritrovata

San Biagio di Callalta - Movimento 5 Stelle

VENETO. Già pronto il candidato alla presidenza della regione del Partito Democratico, niente primarie o primarie scontate per Alessandra Moretti. Articoli di giornale, servizi alla televisione e rete invase dalla notizia del sacrificio di Alessandra Moretti per il popolo veneto, per il bene supremo del popolo veneto, visto, onestamente, la situazione delle regioni governate dal PD c’è da augurarsi che questo non avvenga. Ma voglio spendere due parole in favore di Alessandra, una persona di cui ci si può fidare ciecamente, perché bisogna avere fiducia in chi si vota, il rapporto fra elettore ed eletto si basa sulla fiducia conquistata personalmente, e con il programma politico presentato affine al modo di pensare dell’elettore.

Ci si può fidare, perché ha principi saldi, idee chiare, etica, e lungimiranza politica. Dimostra le sue capacità fin da giovanissima quando nel 2003 si candida per il comune di Vicenza nei DS come nuova speranza dei…

View original post 312 altre parole

Renzi e Madia: I promessi sposi

San Biagio di Callalta - Movimento 5 Stelle

Renzi è al governo dallo stesso tempo di Enrico Letta, i risultati mediatici sembrano essere l’unica differenza fra i due. Tolta la misura degli 80 euro non resta nulla, iniziativa giusta ma che ha avuto come contromisura un cospicuo aumento delle tasse che ne ha annullato l’effetto, a partire dalla reintroduzione della vecchia tassa sulla casa sotto nuove spoglie: la Tasi. E’ della settimana scorsa la lettera giunta ai comuni che annunciava un nuovo taglio dei trasferimenti agli enti locali, con i comuni costretti a drastici tagli dei servizi, spesso essenziali, come sempre vittime accertate e colpite: i cittadini. Misura che serve al governo per garantire la copertura degli 80 euro anche per il prossimo anno. Ottanta euro per rilanciare i consumi e poco dopo contromisura con blocco degli aumenti di stipendio ai dipendenti statali, maggiori fruitori del bonus. Secondo il Sole 24 Ore un dipendente con 17mila euro di…

View original post 457 altre parole